IMG_20190721_114226_small

Falerna – Associazione volontari Fiume Griffo

Recita così il progetto di riqualificazione area fiume soprano e restauro del vecchio mulino ad acqua:

“Nel nostro dialetto ogni corso d’acqua ha un nome particolare: Passivillani, Cartolano, Valeo, Grima. Questo corso d’acqua è chiamato semplicemente Jume, perché a differenza degli altri è un vero fiume: scorre tutto l’anno, è un vero fiume, scorre tutto l’anno anche quando gli altri sono asciutti”

L’associazione dei volontari “Fiume Griffo” ha organizzato uno straordinario evento per l’inaugurazione dell’area, precedentemente ripulita e  arricchita da loro stessi di nuovi spazi con tavolini e servizi (barbecue, fontane) e nuovi percorsi per risalire il fiume. Il loro lavoro animato da passione e dedizione rappresenta uno straordinario esempio di partecipazione civile allo sviluppo di un territorio. E’ per questo motivo che riteniamo importante evidenziare questo avvenimento, oltre alla buona notizia sull’intenzione nel realizzare la riqualificazione da parte dell’Amministrazione Pubblica

Qualche informazione in più …..

IMG_20190721_114226_small

Curinga – Le Terme Romane di Acconia

Nella territorio di Acconia, piccolo paese nel comune di Curinga, provincia di Catanzaro, si trova questo bellissimo sito archeologico antico che risale all’epoca romana.

Grazie al rinvenimento di una moneta di bronzo Diocleziana si è potuto stabilire il periodo esatto di appartenenza del sito, che, pur essendo stato costruito tra il I ed il II secolo d.C. ha vissuto periodi di importanti fino a al III-IV secolo d.C

Qualche informazione in più….

IMG_20190721_114226_small

Nocera – I Vattienti

Nocera Terinese, durante la Settimana Santa, diventa teatro di una singolare tradizione: il rito dei Vattienti. Un rito di origine pagana che in qualche modo ricorda la passione di Cristo.

Uomini, vestiti con un abito tradizionale, scalzi e con la gambe scoperte (i “Vattienti”), ognuno accompagnato da giovane ragazzo che porta una croce (“Acciomu” probabilmente derivante dal termine Ecce Homo) e abbigliato con un panno rosso attorno alla vita e con il petto scoperto, percorrono le vie del paese fermandosi di tanto in tanto per percuotersi la gambe con un oggetto di sughero nel quale sono stati conficcati dei piccoli pezzi di vetro.

La penitenza può sembrare forte, incontrollata e pericolosa, ma ricordiamo che le gambe del Vattiente sono state precedentemente anestetizzate con un liquido ottenuto da una mistura di aceto e rosmarino, anche se la sensazione che si percepisce è proprio quella di una flagellazione che per certi versi ricorda quella di Cristo.

Il paese si tinge di una atmosfera di grande spiritualità grazie anche all’intonarsi di canti religiosi da parte di tante donne nelle varie chiese del paese.

Roberto Vescio

La prima Cardata (articolo di Adriano Macchione)

IMG_20190721_114226_small

Falerna – Vittoria Butera

Vittoria Butera è da sempre un riferimento culturale nella piccola Falerna. Un riferimento per lo studio della lingua italiana e delle lingue classiche del latino e del greco, per la storia e per le tradizioni antiche della nostra amata Calabria. Tanti sono gli studenti e ricercatori che sono approdati presso la sua abitazione alla ricerca di approfondimenti storici, culturali e sulle lingue antiche dei nostri padri.

Delle tante pubblicazioni che afferiscono a Vittoria Butera, sia in termini di articoli nelle varie riviste che trattano temi di tradizione popolare e storia antica della Calabria sia in termini di libri di narrativa e di tradizioni popolari e di storia, è un gran piacere quindi provare a raccogliere alcuni riferimenti e proporli, seppure solo sommariamente, in questo contenitore di promozione che il nostro sito rappresenta.

Cercheremo di arricchire sempre di più questa pagina ma mano che raccoglieremo le ulteriori informazioni utili a completare il profilo culturale di questa meravigliosa presenza nel nostro territorio.

Roberto Vescio

Qualche informazione in più

IMG_20190721_114226_small

Falerna – Calabrè – Azienda di prodotti alimentari tradizionali

Dall’azienda SEGROM, risultato di una lunga storia nell’imprenditoria alimentare della famiglia Sirianni che, dopo il capostipite Orfeo, ha visto continuare l’attività dai figli tutti (Sarina, Enzo, Gianni, Rosario e Massimo) le cui iniziali hanno dato origine al nome dell’azienda. nasce il marchio Calabré, oggi sinonimo di prodotti tipici tradizionali realizzati con metodo antico, ma all’insegna della massima qualità e in accordo con tutte le direttive in ambito di sicurezza nella produzione alimentare.

Qualche informazione in più ….

IMG_20190721_114226_small

Nocera – Passeggiata ecologica dei 5 mulini

Anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo ormai, si è svolta la tradizionale passeggiata dei mulini organizzata da Agriturismo CALABRIALCUBO. Un appuntamento dal tema misto storico naturalistico che prevede di percorrere, a partire dalla chiesa di Nocera Marina e per buona parte al lato del fiume Grande, un sentiero durante il quale si incontrano 5 mulini fino a Nocera Terinese superiore appunto presso i locali dell’agriturismo CALABRIALCUBO, dove su può visitare l’ultimo dei mulini in una delle stanze della vecchia struttura, oggi parte dell’agriturismo, opportunamente ristrutturata e ammodernata.

Qualche informazione in più….

IMG_20190721_114226_small

Falerna – Agriturismo Villani

E’ una lunga storia quella dell’agriturismo Villani, così chiamato per la zona in cui si trova, appunto la località “Villani”.

Realizzato in un vecchio casale, probabilmente un vecchio frantoio tant’è che ancora all’interno si trova la macina con le ruote in pietra. Per la maggior parte costruito in pietra, è nato dalle sapienti mani, animate dalla bella passione per l’antico e per le tradizioni, del capostipite della famiglia Michele Floro. Oggi, dopo tante gestioni, è ritornato nelle mani della famiglia Floro e in particolare di Francesco e Antonio coadiuvati dalle rispettive mogli.

Qualche informazione in più….

IMG_20190721_114226_small

Falerna – Origano dell’Uliveto di Calabria

Dalla passione di Ennio Maruca, ingegnere elettrotecnico e appassionato di coltivazione di pomodori, peperoncini ed erbe aromatiche e medicinali, e da quella di  Daniele Oppizzi, biologo e nipote di Ennio, anche lui ed appassionato dalla coltivazione dei prodotti mediterranei, come le piante aromatiche e medicinali, è nata Origano dell’Uliveto di Calabria per la produzione di origano per il mercato all’ingrosso e per i mercati esteri

Qualche informazione in più…